Menu

Albanese e il suo coraggio. Fortunato grande tra i grandi

Notizie · 29 Maggio, 2021

Giro d’Italia 2021
Etapa 20: Verbania – Alpe Motta (164 km)

La giornata è iniziata con una sorpresa. Una bicicletta nuova, che Aurum ha pensato per Lorenzo Fortunato e per la sua impresa dello Zoncolan. Un telaio azzurro cielo, i colori della bandiera italiana, ma soprattutto la scritta “Monte Zoncolan”. Bicicletta che Lorenzo ha ricevuto direttamente dalle mani di Ivan Basso e Fran Contador, ai piedi del bus EOLO-KOMETA, prima della partenza della tappa.


La giornata è proseguita con l’ennesima prova di forza della squadra in questo Giro d’Italia: la fuga di giornata con il nostro Vincenzo Albanese splendido e generoso protagonista, fin sulla cima del San Bernardino, a coronare un Giro per lui meraviglioso.

La giornata, poi, si è conclusa nel modo più bello. Perché Lorenzo Fortunato è andato su forte, fortissimo: mentre Damiano Caruso volava nella sua cavalcata trionfale e Bernal vinceva il Giro, Fortu è sempre stato con i migliori. E alla fine è arrivato al nono posto, a 2′ 07” da Caruso: grande insieme ai più grandi. Con la classifica generale, che alla vigilia della cronometro conclusiva di Milano, lo vede al quattordicesimo posto. Da non credere, vero?


Ma il nostro bravo va a tutti i ragazzi della EOLO-KOMETA, che hanno portato a termine la grande fatica del Giro e pregustano la passerella di Milano. E bravo anche Belletti, che se non fosse stato per quelle cadute nelle prime tappe sarebbe ancora qui.

Oggi, come detto, la crono di Milano: 30 km tutti piatti, con partenza da Senago.

Lorenzo Fortunato: “Sono contentissimo per oggi. Ieri avevo faticato troppo, oggi invece ho trovato il terreno che preferisco perché su queste salite vado davvero bene. Sono contento, contento perché volevo arrivare nei primi 10 e contento perché questo Giro per me è stato fantastico. Stamattina mi hanno regalato questa bicicletta bellissima con la scritta “Zoncolan” e quando sull’ultima salita facevo fatica leggevo quella scritta e mi caricavo. Che bello”.

[📷  Maurizio Borserini]
[📷  PhotoGomezSport]

Corridoi correlati

Manuel Belletti Francesco Gavazzi Lorenzo Fortunato Edward Ravasi Vincenzo Albanese Samuele Rivi Mark Christian Márton Dina

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain