Menu

Alessando Fancellu: “Alcuni amici mi hanno detto che è come se fossi nato di nuovo”

Notizie · 20 Settembre, 2021

Il ciclista lombardo, che soffre di una frattura dello scafoide, piccole fratture al viso e contusioni multiple, sarà trasferito in Italia lunedì dopo aver trascorso cinque giorni in ospedale a Lugano a seguito di una collisione con un veicolo che ha improvvisamente sterzato e lo ha investito.

È stato un periodo difficile per Alessandro Fancellu. Il giovanissimo corridore dell’EOLO-KOMETA Cycling Team ha subito un incidente mercoledì scorso nelle strade di Lugano, quando ha urtato un veicolo che ha fatto una curva improvvisa senza accorgersi della presenza di Fancellu e di altri corridori. Un incidente molto violento che inizialmente ha suscitato molte paure.

L’impatto, frontale, è stato molto forte, ma il ciclista è stato portato rapidamente all’ospedale di Lugano. Lì, diverse piccole fratture nelle ossa del suo viso e un’altra frattura dello scafoide del polso destro sono state rapidamente confermate. Gli esami medici successivi hanno escluso una lesione al ginocchio, come inizialmente valutato dai medici.

“Ora sto molto meglio. Quello che mi fa più male è il mio viso, a volte un po’ la mia testa. Sta anche diventando meno difficile per me parlare, all’inizio era più difficile a causa di tutti i punti nel mio labbro. La cosa peggiore sono tutte le piccole fratture che ho nel cranio. La prima notte è stata molto brutta, non ho potuto dormire per niente a causa del dolore. Dalla seconda notte in poi ho iniziato a sentirmi molto meglio, ho potuto iniziare a mangiare e ho potuto dormire a lungo senza svegliarmi”, dice il lombardo. Fancellu, che è stato in ospedale a Lugano negli ultimi giorni, sarà trasferito a casa lunedì.

“Non so ancora se andrò a Bergamo lunedì o domani, martedì, dove mi sottoporrò a un’operazione al polso e un’altra al naso. Dopo l’operazione, non so se dovrò passare qualche altro giorno in ospedale o meno. Questo resta da vedere”, dice. Il tavolo operatorio lo aspetta soprattutto per poter ridurre le fratture.

“Voglio ringraziare tutte le persone che si sono interessate a me in questi giorni. Molte persone si sono preoccupate del mio stato di salute. Sono grato per questo. È stata un’esperienza difficile. Alcuni amici mi hanno detto che è come se fossi nato di nuovo, che poteva andare molto peggio… Non posso dirlo. È successo tutto molto rapidamente. Stavamo percorrendo una strada a doppio senso di marcia, una macchina veniva nella direzione opposta. In quel momento stava piovendo. Improvvisamente l’auto ha girato a sinistra e ci ha tagliato la strada. Sono stato il primo del gruppo e non ho avuto nemmeno il tempo di frenare. Ho colpito l’auto e sono stato sbalzato fuori dalla macchina. L’autista ha detto che non ci aveva visto”, spiega.

La prima stagione di Fancellu nella categoria ProTeam non è andata come il ciclista lombardo avrebbe voluto. Fance ha debuttato presto, nella Clássica Comunitat Valenciana del 1969, ma le sospensioni delle corse in febbraio lo hanno tenuto fuori dalle competizioni fino a marzo, quando ha corso il Gran Premio Industria & Artigianato, la Per Sempre Alfredo e la Settimana Coppi e Bartali. Nel Tour of the Alps, la sua gara successiva, alla fine si è ritirato con un disagio che gli ha impedito di correre di nuovo da allora. Fancellu aveva previsto di partecipare a diverse gare in questa parte finale della stagione. “La stagione è finita. È stato un anno strano e difficile. Si tratta di guardare al futuro e pensare al 2022, che affronteremo con grande entusiasmo”.

[📷  Atila Madrona]

Corridoi correlati

Alessandro Fancellu

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain