Menu

Fortunato e Ravasi: la EOLO-KOMETA corre con i big

Notizie · 26 Maggio, 2021

Giro d’Italia 2021
Tappa 17: Canazei – Sega di Ala (193 km)

Che tappa. Che spettacolo. E che salita: dura, durissima, la più dura di questo Giro. Rampe durissime fino all’arrivo a Sega di Ala, là dove Yates ha provato a riaprire il giro e Bernal è apparso per la prima volta in difficoltà. Là dove ha vinto l’irlandese Martin. E, soprattutto, là dove i nostri ragazzi hanno ancora una volta corso da protagonisti. Perché no, non era facile restare con i più forti anche oggi. Non era facile essere ancora protagonisti nella terza settimana di Giro. Non era facile, ma i nostri ragazzi sono stati meravigliosi: ancora una volta.

Pronti, partenza, via: dopo lo start da Canazei il nostro Ravasi ha deciso che era arrivato il momento di lasciare il segno sul suo Giro e ha provato a dare una prima accelerata. La fuga di giornata, senza corridori della EOLO-KOMETA, ha preso poi qualche minuto di vantaggio ma i nostri – Fortunato, Christian, Ravasi – sono sempre rimasti con il gruppo della maglia rosa. Sulla discesa dal Passo di San Valentino il nostro Christian è purtroppo rimasto coinvolto in una caduta che ha lasciato il segno soprattutto su Nibali, Ciccone ed Evenepoel. Sulla salita finale (durissima, fidatevi: l’abbiamo fatta in macchina…) è andato in scena lo spettacolo tra i più grandi di questo Giro. E tra i più grandi di questo Giro, anche due dei nostri: Fortunato, arrivato poi 12° a 2’47’’ dal vincitore, e Ravasi, 19° a 3’18’’. E ora Fortunato in classifica generale è 17° a 38’31’’ da Bernal. Non male, vero?

E domani? Domani sul piatto c’è una tappa molto interessante: 231 km da Rovereto a Stradella, e potete stare sicuri che i nostri saranno all’attacco.

Edward Ravasi: “Per la prima volta da quando sono al Giro posso finalmente dire di essere contento. Sono contento perché la gamba ha finalmente girato bene, perché sono stato davanti fino a 6 km dalla fine, perché non ho sentito problemi o dolori. Davanti a me ci sono due o tre tappe nelle quali voglio davvero provare a fare qualcosa di importante. Io ci credo, ci credo davvero”.

[📷  PhotoGomezSport]

Corridoi correlati

Francesco Gavazzi Manuel Belletti Lorenzo Fortunato Edward Ravasi Vincenzo Albanese Samuele Rivi Mark Christian Márton Dina

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain