Menu

Giro d’Italia, il sogno può iniziare

Notizie · 4 Maggio, 2021

Giro d’Italia 2021
Dall’8 al 30 maggio

Il Giro d’Italia è un sogno. Un sogno per i bambini che aspettano di vederlo passare sulla strada, con i corridori che sono degli eroi a cavallo delle loro biciclette. Un sogno per i tifosi che lo vedono come il momento più bello dell’anno, un appuntamento sacro e irrinunciabile. Un sogno per ogni ciclista, che vive immaginando di correrlo. Un sogno diventato realtà, per la Eolo-Kometa: che da sabato farà parte del meraviglioso circo rosa che partirà da Torino per concludersi a Milano il 30 maggio dopo 21 tappe.

Eccoli. Ecco i nomi degli otto corridori che avranno l’onore di difendere i colori del team e la possibilità di vivere il loro sogno. Gli italiani Vincenzo Albanese, Edward Ravasi, Francesco Gavazzi, Samuele Rivi, Manuel Belletti, e Lorenzo Fortunato. Poi l’ungherese Marton Dina e il britannico Mark Christian.

21 tappe, quindi. 21 tappe, due giorni di riposo, 3479.9 chilometri e 48mila metri di dislivello, due crono e otto arrivi in salita. In gara ci saranno 23 squadre e 184 corridori (8 per team). Ci sarà tanta montagna con un’ultima settimana che si preannuncia dura e spettacolare, ci sarà spazio per i velocisti e ci sarà terreno per le imprese di giornata. La Eolo-Kometa ci sarà: giorno per giorno. Per onorare la corsa, per dimostrare di aver meritato la wild card, per emozionare tutti quelli che la guarderanno correre. E questa, è una promessa.

Edward Ravasi: “Sono contento, tre anni dopo, di tornare al Giro d’Italia: ma questa volta, ci tornerò con un gusto diverso. Se la prima volta mi era servita per fare un po’ di esperienza, ora arrivo convinto di poter fare qualcosa di importante: sono in buone condizioni, mi sono preparato bene, e posso anche dare uno sguardo alla classifica generale. Sarà sicuramente bello per tutto il team andarci con la giusta voglia e la cattiveria che serve: perché una wild card va onorata e meritata. La Eolo-Kometa si presenta con un gruppo fatto di un mix tra gioventù ed esperienza, in grado di potersi comportare bene su tutti i terreni: vivremo la corsa giorno per giorno, siamo tutti in buona forma e abbiamo tutti voglia di fare qualcosa di bello”.

Ivan Basso: “Il Giro d’Italia è la corsa più bella del mondo. La maglia rosa è la maglia più bella del mondo. Ogni bambino sogna di correrlo, i ragazzi che lo correranno con la nostra maglia fino a qualche anno fa tornavano a scuola in fretta per  mettersi subito davanti alla TV e non perdersi nemmeno un minuto della tappa. Ci presentiamo a questo Giro con una squadra forte e la voglia di fare qualcosa di bello, di provare in qualche modo a lasciare il segno e di correre a modo nostro. Abbiamo lavorato tanto e bene: non siamo soddisfatti dei risultati arrivati finora perché crediamo che un team come il nostro non debba mai essere soddisfatto. Però siamo cresciuti, siamo cresciuti come squadra e come gruppo di lavoro, e andiamo al Giro con la voglia di crescere ancora. Siamo emozionati, e per me sarà bello scoprire una corsa che tanto mi ha dato nella carriera sotto una nuova veste”.

Le tappe.

8 maggio: Torino – Torino (9 km crono individuale).


9 maggio: Stupinigi – Novara (173 km).


10 maggio: Biella – Canale (187 km).


11 maggio: Piacenza – Sestola (186 km).


12 maggio: Modena – Cattolica (171 km).


13 maggio: Grotte di Frasassi – Ascoli Piceno (150 km).


14 maggio: Notaresco – Termoli (178 km).


15 maggio: Foggia – Guardia Sanframondi (173 km).


16 maggio: Castel di Sangro – Campo Felice (160 km).


17 maggio: L’Aquila – Foligno (140 km).


18 maggio: giorno di riposo.
19 maggio: Peruggia – Montalcino (163 km).


20 maggio: Siena – Bagno di Romagna (209 km).


21 maggio: Ravenna – Verona (197 km).


22 maggio: Cittadella – Monte Zoncolan (205 km).


23 maggio: Grado – Gorizia (145 km).


24 maggio: Sacile – Cortina d’Ampezzo (212 km).


25 maggio: giorno di riposo.
26 maggio: Canazei – Sega di Ala (193 km).


27 maggio: Rovereto – Stradella (228 km).


28 maggio: Abbiategrasso – Alpe di Mera / Valsesia (178 km).


29 maggio: Verbania – Alpe Motta / Valle Spluga (164 km).


30 maggio: Senago – Milano (29,4 km crono individuale).

Corridoi correlati

Edward Ravasi Manuel Belletti Francesco Gavazzi Lorenzo Fortunato Samuele Rivi Vincenzo Albanese Mark Christian Márton Dina

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain