Menu

Il DS italiano Stefano Zanatta entra a far parte della squadra di ciclismo EOLO-KOMETA

Notizie · 11 Novembre, 2020

Stefano Zanatta (1964) entra a far parte dell’organizzazione della EOLO-KOMETA Cycling Team, di cui sarà il direttore per la prossima stagione. Zanatta è entrato a far parte della struttura professionale della Fondazione Contador dopo cinque campagne tra i volantini del Bardiani-CSF.

Come corridore, Zanatta è stato un professionista per dieci stagioni in cui si è distinto come uomo di squadra. Ha debuttato al Malvor e ha trascorso sei anni nella struttura del Gatorade al fianco di un Gianni Bugno che ha aiutato in quattro edizioni del Tour de France e del Giro d’Italia. Alla Corsa Rosa, dove ha partecipato in nove occasioni, ha lavorato anche per le opzioni di Laurent Fignon. Nel suo record, una sola vittoria, una sola tappa del Giro del Messico del 1993.

“Ho avuto l’opportunità di essere sotto il comando di Stefano a Fassa Bortolo e in tutte le mie stagioni in Liquigas e posso parlare in prima persona del suo grande lavoro. Ha sempre avuto grandi corridori sotto il suo comando, ma allo stesso tempo ha lavorato molto con i giovani. Ha diretto Nibali, Sagan, Oss, De Marchi, Caruso, Formolo, … Stefano apprezza i veterani e crede anche nello sviluppo del talento. In un progetto nuovo come il nostro, crediamo che l’energia dei giovani e l’esperienza dei veterani siano una combinazione vincente. E Stefano è stato fondamentale per far decollare altri grandi progetti”, spiega il mánager Ivan Basso a proposito della nuova aggiunta.

Zanatta si unisce a Jesús Hernández, Dario Andriotto e Félix García Casas. “Sono molto entusiasta di questo nuovo progetto. Ivan ed io abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto, abbiamo coinciso in molte occasioni e lui mi parlava periodicamente delle sue idee e dei suoi progetti con grande entusiasmo. Sapevo del lavoro che stavano facendo alla Fondazione. Dall’esterno, in gara, era chiaro che il Kometa non era solo una squadra continentale. Tanta organizzazione, uno staff molto competente… In due anni sono passati di qui corridori molto interessanti e ora sono nel World Tour. Lavorare con i più giovani mi è sempre sembrata una delle cose più belle della mia professione e mi piace tenere d’occhio i loro sviluppi, per i quali Internet è molto utile. Nel 2021 ci troviamo di fronte a una nuova categoria e sono convinto che sarà un grande anno”.

 

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym