Menu

“il percorso era abbastanza complicato e l’ultimo passaggio attraverso il Turrón Duro era piuttosto impegnativo”

Notizie · 20 Giugno, 2021

Campionato Spagnolo di Ciclismo 2021
Ruta Uomini
La Nucía – La Nucía (183,4 km)

La geografia di Alicante non delude mai se si cerca la durezza e la gara su strada dei campionati spagnoli, tenutasi questa domenica, lo ha dimostrato ancora una volta. In soli 190 km, più di 4.600 metri di dislivello accumulato. Un sacco di difficoltà in un’edizione con partenza e arrivo nella località di La Nucia in cui l’EOLO-KOMETA Cycling Team ha partecipato con Sergio García, Arturo Grávalos, Alejandro Ropero, Diego Pablo Sevilla e l’elite della struttura u23 Eduardo Perez-Landaluce.

Una prova di grande durezza che faceva appello alla forza dei blocchi. Senza presenza nella fuga formata all’inizio, nonostante i tentativi di essere lì presente, nella seconda e ultima salita al duro Alto de Turrón Duro Arturo Grávalos, un recidivo in queste cose, si è staccato alla ricerca della testa della corsa. Una fase cruciale della corsa, in cui ci sono stati molti attacchi e contrattacchi e in cui il gruppo è stato selezionato molto. Solo una ventina di corridori rimasero davanti, guidando una spirale di attacchi e raggruppamenti che durò fino alla fine.

Ropero, 43°, arrivato in un gruppo a più di sette minuti dal vincitore Omar Fraile, è stato il migliore classificato. “Una gara davvero molto dura. Molta durezza, molto calore e molta umidità”. “Alcuni campionati molto duri, non ci sono parole. Oltre all’umidità, il percorso era un vero e proprio spezza gambe. Abbiamo corso insieme in ogni momento, cercando di essere il più avanti possibile e di resistere quando arrivava il momento della verità. Non potevamo andare più avanti. Ora è il momento di pensare a cosa c’è dopo”, dice Arturo Grávalos.

“È stata una giornata difficile, il percorso era abbastanza complicato e l’ultimo passaggio attraverso il Turrón Duro è diventato piuttosto impegnativo. Da parte mia siamo stati sia Sergio e io a un chilometro e mezzo per coronare con il gruppo di testa. Poi siamo andati a tutta birra, ma non siamo riusciti a ricongiungerci, anzi, ci hanno preso alle spalle. La verità è che sono un po’ triste, perché nel gruppo di testa c’è sempre un’altra opzione. Ma queste cose sono così e dobbiamo andare avanti”, dice Diego Pablo Sevilla.

Eduardo Pérez-Landaluce delle Asturie ha gareggiato con il ProTeam: “È stata un’esperienza molto bella. Nell’ultimo passaggio attraverso Turrón Duro tutto si è rotto. Alla fine ho potuto raggiungere un gruppo dove eravamo Siviglia, Ropero e Sergio e abbiamo cercato di aiutare al massimo come il direttore ci aveva chiesto”.

[📷  PhotoGomezSport]

Corridoi correlati

Sergio García Arturo Grávalos Alejandro Ropero Diego Pablo Sevilla

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain