Menu

Noi

La stagione 2020 passerà alla storia come una delle stagioni più strane del nostro amato sport, un ciclismo che nei suoi oltre cento anni di esistenza ha dovuto convivere, al di là della competizione stessa, con molteplici circostanze, eventi ed imprevisti; un ciclismo che è stato addirittura rallentato da due guerre mondiali. Il coronavirus, la pandemia COVID-19, ha colpito duramente il mondo della concorrenza. Molti test hanno dovuto essere sospesi. E il programma, adattato e riadattato al volo dopo tre mesi iniziali di test, è stato ridotto a soli quattro mesi in cui si sono svolti molti dei principali eventi. Ma non tutti.

Naturalmente questo non è stato il contesto migliore, non è stata una campagna da sogno, e per tutti noi che lavoriamo per e con questo sport è stato un anno di grandi difficoltà, di sforzi, di legami e di aggiustamenti. E uno stimolo a lavorare ancora di più, perché in tempi di crisi si presentano anche opportunità. In agosto abbiamo potuto annunciare l’arrivo di EOLO come nuovo sponsor principale nell’ambito di un accordo di tre stagioni. Un progetto a lungo termine in cui continuiamo ad andare di pari passo con KOMETA e che, soprattutto, ci permette di affrontare un salto di categoria. Dopo tre campagne nella categoria continentale, la struttura professionale della Fondazione Contador fa un passo avanti per salire alla categoria ProTeam.

In breve, siamo un passo indietro rispetto al World Tour. E affrontiamo questa sfida con il logico desiderio di una nuova avventura, la motivazione aggiuntiva di provenire da un anno molto raro e la responsabilità di essere degni messaggeri dei valori e della fiducia riposta in questo progetto. Siamo sicuri che questa promozione ci permetterà di continuare ad allenarci e ad accompagnare nuovi talenti nello sport del ciclismo. Se fino ad ora molti sono cresciuti con noi per seguire la loro carriera in altre strutture, ora abbiamo la possibilità di avere un calendario più ampio, con carriere migliori, senza sentire il bisogno di partire. La nuova EOLO-KOMETA è nata come ProTeam, ma aspira ad entrare un giorno nella categoria World Tour.

Il nostro progetto del 2021, nel ramo più sportivo, cresce qualitativamente e quantitativamente sia nei corridori che nello staff. In ambito sociale continueremo a promuovere l’Ictus, stimolando abitudini di vita sane attraverso l’uso della bicicletta. E anche la distribuzione di biciclette donate tra gruppi e progetti attraverso il cambiamento del mondo, come si può vedere anche in un progetto così bello per Bicis para la Vida di ŠKODA. Nel 2021, attraverso il nostro progetto IDEMTICOS e la Scuola Plaza Eboli, vogliamo avvicinare la bicicletta alle persone con diversità funzionale. E continuare a lavorare con i giovani talenti della formazione junior e u23. Per il primo anno nella categoria ProTeam, ci sono diversi obiettivi, ma i risultati cominciano senza dubbio ad avere un peso maggiore. La formazione dei giovani non si perde di vista. E come viene attribuito ad Aristotele, la virtù è nel mezzo. La EOLO-KOMETA Cycling Team avrà un gruppo equilibrato di giovani con un grande futuro davanti a sé e veterani con una vasta esperienza in campo professionale.

Tanta salute e tanta bicicletta: si comincia!

Alberto Contador

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym