Menu

Rivi e Albanese: la EOLO-KOMETA è bella nella bellezza

Notizie · 17 Maggio, 2021

Giro d’Italia 2021
Etapa 10: L´Aquila – Foligno (139 km)

Quanto sa essere bella l’Italia. Quanto sanno essere belli i suoi borghi e le sue città, capaci di portarti in un viaggio indietro nel tempo ad ascoltare storie del passato. Quanto sa essere bella l’Italia del Giro, con la sua gente e i suoi racconti. Alla partenza dall’Aquila, una coppia di anziani guarda da lontano il pullman della Eolo-Kometa dicendosi l’uno con l’altro “Quella è la squadra di Basso e Contador”. Ed è bello guardarsi attorno nel centro di quella che è stata una città ferita dal terremoto devastante del 2009, una città che orgogliosamente è tornata meravigliosa anche grazie al ciclismo e anche grazie al Giro d’Italia. Ed è bello partire, seguendo il gruppo e passare dall’Abruzzo all’Umbria fino a Foligno (bella, bellissima e tutta da scoprire) per poi arrivare in albergo ai piedi di Assisi e della sua magnificenza.

Basterebbe questo. Basterebbe riempirsi di bellezza. E invece abbiamo la fortuna di poter raccontare anche qualcosa di più, qualcosa di nostro, qualcosa di unico. La Eolo-Kometa anche oggi ha corso e ha corso alla grande: esattamente come ha fatto dall’inizio di questo Giro d’Italia fino ad oggi. Una bella fuga con Samuele Rivi, frenata anche da un passaggio a livello chiuso che ha fatto perdere secondi preziosi a lui e ai suoi compagni. E poi, la volata finale. Sì, ok: ha vinto Sagan. Però Albanese, pilotato da uno straordinario Gavazzi, ha centrato un ottavo posto meraviglioso che è il suo miglior piazzamento al Giro d’Italia (per ora…).

Sì, decisamente una splendida giornata. Anche guardando a quella di domani: che è la giornata di riposo, tanto attesa. Ne avevamo bisogno: i corridori per primi, ma anche tutti gli altri.

Samuele Rivi: “I miei nonni sono di Terni, conosco benissimo queste zone perché vengo qui spesso e mi alleno su queste strade. Ci tenevo a fare bella figura davanti ai miei parenti e sono contento della mia giornata anche se, ovviamente, abbiamo fatto fatica perché c’è stato vento contro per quasi tutta la tappa. Andiamo avanti così, un altro giorno è andato in archivio ed è sempre splendido il pensiero di trovarmi a una corsa come il Giro d’Italia”.

[📷  PhotoGomezSport]

Corridoi correlati

Manuel Belletti Francesco Gavazzi Edward Ravasi Lorenzo Fortunato Vincenzo Albanese Samuele Rivi Márton Dina Mark Christian

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain