Menu

Sergio Garcia, Alejandro Ropero e l’invito per il Giro dell’Andalusia: “Un sogno”

Notizie · 8 Gennaio, 2021

La squadra ProTeam della Fondazione Contador, farà finalmente il suo debutto nel 2021 in una delle gare più prestigiose del panorama internazionale: la Vuelta a Andalucía. L’organizzazione della gara spagnola, nata nel 1925, ha confermato questo giovedì la presenza della squadra nel gruppo dell’edizione 2021. Una conferma, e una partecipazione particolarissima per due dei corridori della rosa, gli andalusi Sergio García e Alejandro Ropero.

Sia García, nato a Cadice, sia Ropero, nato a Granada, non vedono l’ora di poter correre nella loro terra. Entrambi sono tra i corridori invitatidall’organizzazione del tour andaluso.

“Per me è un sogno che sto realizzando”, dice Sergio García senza esitazioni. “Ricordo ancora perfettamente l’edizione del 2017, quando è partita da Setenil de las Bodegas, che è vicino a casa mia, l’ultima tappa. Alberto Contador era ancora un professionista e ricordo che mi hanno lasciato salire sull’autobus. Per me è stato qualcosa di impressionante. Ma la possibilità di essere qui e di poter correre a casa è la cosa più grande ed emozionante. Se finalmente riusciremo a correre, cercheremo di fare bene”.

Alejandro Ropero condivide i pensieri del suo compagno di squadra. “È una delle corse che mi rende più entusiasta di correre. Lo scorso anno mi hanno chiesto quale corsa del Grand Tour mi sarebbe piaciuto correre, e io ho subito detto questa come prima corsa. Certo, una grande corsa è ovviamente una grande, ma la gara di casa è sempre emozionante.  E poi,  il Giro dell’Andalusia è fantastico. Il percorso è davvero molto interessante. E alla fine sarà un’esperienza unica che si accompagna a quel salto di categoria che tanto cercavamo. Né Sergio né io, che siamo entrambi andalusi, potremo mai dimenticare  questa esperienza. Cercheremo di prepararci al meglio per questa gara, e speriamo di finire davanti. Per me sarebbe un sogno “, dice Otura’s.

C’è sempre stato un forte legame tra il ciclismo andaluso e le strutture della Fondazione, con almeno un ciclista di questa regione nella squadra. Nell’attuale EOLO-KOMETA Cycling Team ci sono due ciclisti locali, Sergio García di Cadice e Alejandro Ropero di Granada. Entrambi facevano già parte del progetto continentale dalla scorsa stagione. Anche Juan Pedro López di Siviglia e José Antonio García di Granada hanno fatto parte della squadra in passato. Diversi andalusi sono in competizione nelle strutture di formazione junior e U23 della Fondazione.

Del percorso proposto, García indica che la terza e la quinta tappa attirano la sua attenzione: “Cercheremo di fare una tappa molto buona l’ultimo giorno, tra Mijas e Zahara de la Sierra, perché passa vicino a casa e queste sono le strade su cui mi alleno praticamente tutti i giorni. Anche la terza tappa sarà molto difficile ed è una giornata da fare molto bene”.

Per questa terza tappa ricorreremo alla conoscenza di uno dei corridori andalusi della squadra U23. Mario Vilches, originario di Jaén e originario di Quesada, è un grande conoscitore di tutta la zona, che è il terreno abituale della sua formazione: “Questo terzo giorno è molto impegnativo, ma soprattutto la zona intermedia della tappa. Non c’è un solo metro piano in 50 chilometri, su una strada di montagna molto stretta tra curve e controcurve costanti nel mezzo del Parco Naturale. La salita di El Yelmo, che si corona a El Campillo, la salita di Despiernacaballos e il tratto di Potones è molto dura e tecnica. A seconda di come il gruppo lo prende, può fare una marinata. Il fine di per sé non è così difficile, anche se la fatica accumulata si noterà sempre, ma questa zona può essere quella decisiva per rompere la gara. E bisogna anche essere consapevoli del tempo di quel giorno, perché è sempre intorno ai 1500 metri”.

Corridoi correlati

Sergio García Alejandro Ropero

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Sram Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Scicon La casa del fisio