Menu

Sesto posto per Manuel Belletti nella terza tappa del Giro di Turchia

Notizie · 13 Aprile, 2021

56º Presidential Tour of Turkey
Tappa 3:  Beysehir – Alanya (212,6 km)

Il giorno più lungo di questa edizione del round turco è emerso come un altro giorno ideale per una risoluzione sprint e così è stato. Nell’arrivo in massa ad Alanya ha vinto di nuovo Mark Cavendish, il leader della corsa, e Manuel Belletti ha partecipato attivamente alla lotta. L’uomo veloce di EOLO-KOMETA, con una grande gestione dell’ultimo chilometro, è arrivato sesto. Un bel risultato per continuare il lavoro.

Il giorno più lungo di questa edizione della corsa turca è diventato un altro giorno ideale per un arrivo in volata. Nel traguardo di Alanya, Mark Cavendish, il leader della corsa, ha vinto di nuovo e Manuel Belletti ha partecipato attivamente alla battaglia. Lo sprinter della EOLO-KOMETA, con una grande gestione dell’ultimo chilometro, è arrivato sesto. Un buon risultato per continuare a guardare avanti.

Il sesto posto di Belletti è stato il tocco finale dell’intenso lavoro svolto ancora una volta da tutta la squadra intorno a lui. La parola d’ordine era proteggere il corridore da Gatteo, per condurlo allo sprint finale con il massimo risparmio di energie. Prima però, nelle fasi iniziali, si è combattuto anche per riprendere la fuga di giornata. Belletti è riuscito ad arrivare all’ultimo chilometro e mezzo ben piazzato e lì ha messo in campo tutta la sua esperienza e il suo buon lavoro.

Nonostante una fuga a quattro che ha caratterizzato la tappa per una buona parte della giornata, il ritmo per tutto il giorno è stato molto vivace. Nella parte iniziale, dove i corridori hanno dovuto gestire il terreno più montagnoso e vario nelle montagne del Tauro occidentale, il ritmo medio era di circa 45 km/h. Quando i corridori hanno raggiunto il Mar Mediterraneo, lungo il quale hanno pedalato nell’ultimo terzo della tappa, la velocità si è attestata intorno ai 50 km/h. Un’ulteriore fatica in vista dello sprint.

“Sono contento di questo risultato, ma ovviamente l’obiettivo è ancora quello di vincere e continueremo a lottare per questo”, dice Belletti. Il suo sesto posto equivale alla migliore classifica di un corridore dell’EOLO-KOMETA Cycling Team finora (Luca Pacioni, sesto nella Classica Comunitat Valenciana 1969). “La tappa non è stata semplice, ma io mi trovo più a mio agio quando ci sono più chilometri e quando il percorso è più difficile. La squadra è stata ottima anche oggi nel finale. L’arrivo è stato un invito per molte squadre a partecipare alla volata e questo ha reso il tutto un po’ più complicato. Ho perso posizioni a tre chilometri dall’arrivo e ho dovuto fare un grande sforzo per recuperarle e per affrontare lo sprint nel miglior modo possibile”.

“Abbiamo cercato di stare sempre con Manuel, per proteggerlo, ma è sempre complicato. Verso la fine Albanese e Frapporti erano con lui. Quello di oggi è stato un finale facile in termini di percorso, ma anche quando è così dritto tutti si mettono in mezzo e non è un finale così pulito. E può andare bene o può andare male. Manuel ha dimostrato di essere un ottimo velocista. Siamo in lotta e continueremo su questa linea, perché abbiamo ancora un sacco di opportunità davanti a noi”, dice Diego Pablo Sevilla.

Mercoledì, 184,4 chilometri tra Alanya e Kemer. Una tappa interamente in riva al Mar Mediterraneo, lungo la cosiddetta Riviera Turca, in cui, a parte alcune pendenze ripide e un arrivo in leggera salita, non ci sono grandi difficoltà orografiche. Un altro giorno per la fuga e lo sprint.

[📷 Yücel Yüksek / Presidential Tour of Turkey]

Corridoi correlati

Diego Pablo Sevilla Francesco Gavazzi Luca Wackermann Manuel Belletti Mattia Frapporti Samuele Rivi Vincenzo Albanese

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain