Menu

Sul circuito di San Marino, un’altra lotta di Marton e un altro passo avanti di Ravasi

Notizie · 26 Marzo, 2021

Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
Tappa 4: San Marino – San Marino ( km)

Sul Monte Titano, un circuito degno di un campionato del mondo. Un emozionante spettacolo senza sosta dal chilometro 0. Sul Monte Titano, un titano chiamato Márton Dina. L’ungherese, leader delle montagne nella Settimana Coppi e Bartali 2021, non è riuscito a entrare nella fuga di giovedì e non è riuscito a fare punti. Ha risparmiato le forze, con la mente alla tappa di oggi. All’inizio non  è riuscito ad entrare nelle prime fughe, ma la squadra ha lavorato per lui, lo ha catapultato ed è riuscito a recuperare 1’32” nella prima salita al Titano per entrare nella fuga, diventata da quel momento di dodici corridori. Il ciclismo è fatto di grandi nomi e momenti storici, ma anche di piccole grandi odissee, piene di sudore e fatica. Questo è stato uno di quei casi.

Márton Dina è riuscito a fare punti nei primi due passaggi a punti del gran premio della montagna e si è assicurato così la difesa della sua maglia per un punto sul colombiano Osorio, che diventa il suo principale rivale per questo titolo in vista della tappa finale. Con i punti conquistati, con la corsa che entrava nel vertiginoso circuito finale e con un gruppo sempre più lanciato, Dina ha lasciato andare le cose ed è tornato alla disciplina del grande gruppo mentre alcuni dei fuggitivi hanno perseverato per mantenere viva la fuga. Senza successo.

Per l’ultimo giro, la vittoria era una questione di un gruppo di una quarantina di corridori, dove c’è stato fin da subito un po’ di movimento.  In quel gruppo, c’era il varesino Edward Ravasi. Al traguardo il danese Jonas Vingegaard, leader della gara, avrebbe vinto la gara, con Edward Ravasi che finiva in 19° posizione. Nella classifica generale Ravasi rimane in 16° posizione. La soddisfazione di una giornata di ottimo lavoro non poteva essere completa a causa del ritiro di Mattia Frapporti.

Questo sabato, questa edizione della Settimana Coppi e Bartali si concluderà con un circuito a Forlì che dovrà essere percorso sette volte. La salita della Rocca delle Caminatte, 3,5 km con una pendenza media del 6,4%, sarà affrontata in altrettante occasioni, ma farà guadagnare punti per il KOM solo al terzo, quinto e settimo e ultimo giro. La sua cima si trova a 16,4 km dall’arrivo.

Marton Dina: “Ve l’avevo promesso, è l’ho fatto: ho dato tutto per difendere questa maglia verde e alla fine ce l’ho fatta, e sono contentissimo. Domani sarà battaglia, lo so: ma adesso non ci penso, penso soltanto a recuperare le forze”.

Edward Ravasi: “Sono contento ma non sono soddisfatto. Contento per essere stato lì con i migliori fino alla fine, contento per aver messo un altro importante mattone nella mia condizione, contento perché mi sento sempre meglio. Non sono soddisfatto per quel buco che ho preso alla fine in volata, e non sono soddisfatto per come è andata la corsa perché con un andamento diverso avrei potuto fare qualcosa in più”.

[📷  PhotoGomezSport]

Corridoi correlati

Alessandro Fancellu Edward Ravasi Erik Fetter Lorenzo Fortunato Vincenzo Albanese Mattia Frapporti Márton Dina

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum
Fritz! Retelit Gobik Skoda
elmec kratos KASK Koo dmt Oliva Nova
Vittoria Enve Rotor Montane Premium madrid Sportlast Look Training Peaks Jonh Smith Prologo Morgan Blue Bend36 Velotoze Valtellina Pedranzini Scicon La casa del fisio Technogym LifeBrain