Menu

“Così, si impara a correre davanti”

Notizie · 8 Giugno, 2022

Ci saluta anche questa edizione della Adriatica Ionica Race: un anno fa avevamo festeggiato noi con Fortunato, quest’anno sorride la Bardiani con Filippo Zana che conquista la classifica generale. L’ultima tappa di oggi ha visto tanta EOLO-KOMETA all’attacco, protagonista con ben tre corridori nella fuga di giornata che è arrivata fino al traguardo di Ascoli Piceno: Fancellu, Martin e Sevilla si sono messi in mostra e fino all’ultimo hanno lottato per provare a centrare la vittoria. Soprattutto Fancellu, che a 2 km dalla fine ha provato l’azione solitaria sapendo che nel gruppetto c’erano corridori più veloci di lui.

E infatti alla fine l’ha spuntata Scaroni, con la maglia della Nazionale Italiana. Per i nostri Diego Sevilla e Alessandro Fancellu, ottimi 6° e 7° posto.

 

Stefano Zanatta: “Corse come quella di oggi danno la possibilità ai nostri corridori, ancora giovani, di fare esperienza e di imparare a correre in queste situazioni. Devo dire che sono stati bravi, alla fine Alex Martin aveva meno gamba perché si era speso tanto per chiudere sugli attacchi, mentre Fancellu che era quello che stava meglio ha provato a sorprendere tutti ma non gli è andata bene. Sono contento di vederlo davanti, e di vedere i nostri giovani che se la giocano. Adesso, si va in Slovenia”.

📷  Sprint Cycling

Corridoi correlati

Alex Martín Alessandro Fancellu Diego Pablo Sevilla

Altre notizie

eolo Kometa
Aurum Burger King VisitMalta
Retelit Elmec Gobik Skoda
Enve KASK dmt DINAMO Koo Clique MOMO
Vittoria Chiaravalli Bkool Prologo Oliva Nova Elite Look Walbike Training Peaks Ceramicspeed Supersapiens La casa del fisio Premium madrid Sportlast Bend36 TWS Velotoze John Smith Scicon LifeBrain BetaTools Pizzini