Menu
CRO Race (2.1)
Tappa 5: Crikvenica - Ozalj (186'5km)

Finale difficile, molto veloce e in cui Giovanni Lonardi è arrivato perfettamente piazzato per continuare a collezionare piazzamenti d’onore per la EOLO KOMETA nella CRO Race. Sesta posizione nella quinta tappa, nuovamente vicino a poter alzare le mani sul traguardo.

La prestazione della squadra in Croazia è stata impeccabile, sempre con atteggiamento giusto, con un ruolo da protagonista e sempre alla ricerca di buone posizioni al traguardo. È stato esattamente così anche in questa quinta giornata della CRO Race, molto esplosiva nella parte iniziale (con una salita di quasi 20 chilometri) in cui il gruppo si è spezzato, ma con tempo sufficiente per riorganizzarsi e cercare lo sprint.

La parte finale della corsa ha visto gli azzurri di nuovo in testa al gruppo. Proteggendo Erik Fetter, ora ottavo in classifica generale grazie agli abbuoni, e portando Lonardi verso la volata. La ristrettezza della strada ha reso l’ultima parte elettrica, con una velocità da capogiro e una caduta all’ultima curva prima del traguardo.

Lonardi, che era in seconda posizione dietro al vincitore e al nuovo leader Aular (Caja Rural), ha dovuto accontentarsi del sesto posto. Un altro grande risultato, un’altra buona prestazione e ancora l’ultima possibilità sulle strade di Zagabria.

Giovanni Lonardi: “La tappa presentava una lunga salita nei primi chilometri, il gruppo si è spezzato parecchio, io sono riuscito a resistere ma loro si sono fermati ad aspettare quelli che si erano staccati. Alla fine, un altro arrivo in volata in cui sono stato chiuso e forse avrei dovuto partire prima. Sono contento del risultato, spero che domani vada meglio”.

Eolo Kometa
Aurum VisitMalta Dinamo
Retelit Elmec Gobik Skoda
Enve Kask Burger King Sidi Koo Oliva Nova
Vittoria Chiaravalli Lime Bkool Prologo Clique Elite Look Walbike Training Peaks Supersapiens La casa del fisio Lotto Sportlast Bend36 Velotoze Beta Tools Pizzini café John Smith Scicon