Menu

Tour de Hongrie (2.1)
Tappa 4: Kazincbarcika – Kazincbarcika (177 km)

23 chilometri. Questo quanto mancava dal traguardo quando la fuga di giornata, senza la presenza di corridori EOLO-KOMETA, è stata neutralizzata. In quel momento è iniziata la corsa alla ricerca della posizione per disputare la volata. Alla ricerca di migliorare il 10° posto di David Martín nella gara di ieri. Il percorso, con rotatorie, curve e un gruppo molto compatto, non ha permesso un buon piazzamento per l’andaluso che è rimasto fuori dai posti d’onore. La gara di domani deciderà la classifica generale della corsa.

Sean Yates: “Volevamo essere in fuga con Marton o David. Marton a lottare per la maglia di miglior scalatore, perché oggi c’erano diversi passaggi e in classifica non era lontano. Non siamo riusciti a entrare e abbiamo cercato di concentrarci sulla volata con David. A 3 chilometri dall’arrivo Bevilacqua, che era l’uomo che poteva aiutare David, ha forato e ha dovuto lottare per salvarsi, ma è stato molto difficile, è un corridore molto giovane e qui ci sono alcuni dei migliori velocisti del mondo. Per la tappa di domani cercheremo di andare in fuga”.

Sprint Cycling

Eolo Kometa
Aurum VisitMalta Dinamo
Retelit Elmec Gobik Skoda
Enve Kask Burger King Sidi Koo Oliva Nova
Vittoria Chiaravalli Lime Bkool Prologo Clique Elite Look Walbike Training Peaks Supersapiens La casa del fisio Lotto Sportlast Bend36 Velotoze Beta Tools Pizzini café John Smith Scicon Life brain