Menu
Giro del Belvedere: Villa di Villa - Villa di Villa (171 km)
Gran Premio Palio del Recioto: Negrar – Negrar (147,2 km)

Il Giro del Belvedere e il Gran Premio Palio del Recioto ricevono in Italia tra questo lunedì di Pasqua e il martedì successivo i migliori della categoria internazionale U23. La struttura U23 della Fondazione Contador torna in Veneto per essere presente in una nuova edizione di due delle più prestigiose corse transalpine a livello mondiale. Due gare fondamentali per il salto al professionismo di qualsiasi corridore.

Lunedì, giorno festivo in Italia, “lunedi di Pasquetta”, arriva un Giro del Belvedere di Cordinagno rinnovato rispetto alle altre edizioni per l’inserimento di un nuovo tratto nel percorso, battezzato come “giro del buon guostare”, e la collocazione della partenza ufficiale in una nuova enclave, monumentale e cerimoniosa, in onore del centenario della nascita della corsa. Il Giro del Belvedere è giunto alla sua 84ª edizione, ma è stato organizzato per la prima volta nel 1923. Alla fine degli anni Sessanta la corsa si sarebbe svolta nella data attuale, motivo per cui è conosciuta come la Classica di Pasquetta.


Il giorno successivo si svolge il Gran Premio Palio del Recioto di Negrar, un evento non meno storico, anch’esso legato alla formidabile tradizione vinicola della Valpolicella. La brevità del chilometraggio, il numero di corridori per formazione (una novità introdotta nella scorsa edizione) e le particolarità del percorso la rendono una gara molto difficile da controllare, in cui la durezza delle salite è un fattore differenziale.


Per questi eventi, entrambi con una riduzione del numero di corridori per consentire una maggiore presenza di squadre, la direzione sportiva della Fondazione ha convocato Luca Bagnara, Ramón Fernández, Arnau Gilabert, Andrea Montoli e Fran Muñoz. Questi cinque corridori saranno al via del Giro del Belvedere. Ad eccezione di Bagnara, gli altri quattro si ripeteranno il giorno successivo in un Palio del Reciotto dove le squadre sono composte da quattro corridori.

Andrea Montoli è reduce dalla partecipazione al Trofeo Piva di domenica scorsa, dove si è classificato come miglior azzurro. “Mi sento molto bene in questi giorni”, sottolinea. “Ora sono vicino alla zona dove si svolge il Belvedere, quindi sto approfittando di questi giorni per vedere meglio il percorso, perché è un po’ diverso dagli altri anni. Ho avuto la fortuna di fare queste due gare nei miei primi due anni di categoria. Mi presento a questa terza partecipazione con un ottimo feeling e una maggiore esperienza. Spero di poter replicare e migliorare la forma che ho dimostrato nel Trofeo Piva”.

10 aprile: Giro del Belvedere: Villa di Villa – Villa di Villa (171 km).



11 aprile: Gran Premio Palio del Recioto: Negrar – Negrar (147,2 km).

Eolo Kometa
Aurum VisitMalta Dinamo
Retelit Elmec Gobik Skoda
Enve Kask Burger King Sidi Koo Oliva Nova
Vittoria Chiaravalli Lime Bkool Prologo Clique Elite Look Walbike Training Peaks Supersapiens La casa del fisio Lotto Sportlast Bend36 Velotoze Beta Tools Pizzini café John Smith Scicon